LE MILLE SCARPE ROSSE…

LE MILLE SCARPE ROSSE…

Ti amo “ disse il piccolo principe alla rosa e lei rispose “ anch’io ti voglio bene”. !Ma non è la stessa cosa” disse il piccolo principe e la rosa rispose “ voler bene significa prendere possesso di qualcosa, di qualcuno, significa cercare negli altri ciò che riempie le aspettative personali di affetto, di compagnia. Voler bene significa rendere nostro ciò che non ci appartiene, desiderare qualcosa per completarsi, perché sentiamo che ci manca qualcosa”

Rendere nostro ciò che non ci appartiene, è proprio questo che fa l’uomo nei confronti di una donna, si appropria di un bene che non è il suo. Esercita su di lei un diritto di vita e di morte. Ha delle aspettative alte nei confronti dell’altra persona che se non vengono attuate diventa soffre e poi arriva la frustrazione infine la violenza “ Se non sei mia allora non sarai di nessuno” E’ così che giustificano il gesto, la violenza e così li sfigurano, li uccidono…

Gessica Notaro, donna bellissima , sfigurata con l’acido, lui scelse di farlo proprio il giorno in cui suo fratello si suicidò. Lei pregava Dio di toglierle la bellezza ma non la vista. Lucia Annibali ,giovane promettente avvocatessa, a distanza di tre anni dalla sua aggressione, torna a parlare del tragico evento in cui è rimasta coinvolta. E’ stato uno dei casi più discusso dalla stampa. Stava rientrando da lavoro quando un uomo incappucciato la aggredisce sul pianerottolo e le lancia dell’acido solforico sul volto. Lucia Annibali si racconta nel suo libro intitolato “ Io ci sono. Una storia di non amore”. In questo libro l’autrice racconta di se, delle sue debolezze, delle sue insicurezze, guardandosi allo specchio non riusciva a vedersi bella. E’ proprio per questo che ha scritto questo libro per lanciare un messaggio importante a tutte le donne, quello di amare prima di tutto se stessi, perchè il suo carnefice ha approfittato di un suo attimo di debolezza, riuscendo ad annebbiare la sua mente con il finto amore. L’amore è un’ altra cosa. L’amore non è mai violenza.

L’amore è un sentimento complesso ma allo stesso tempo semplice, umile. Amare significa permettere all’altra persona di essere felice, rispettarla nelle proprie idee, decisioni, scelte. Quando arriva potrebbe anche destabilizzarci, può minare degli equilibri interiori perché significa mettere l’altra persona al primo posto, non sei più solo. Amare significa confrontarsi, condividere le gioie e i dolori. Amare vuol dire donare noi stessi, senza aspettarci nulla in cambio . Amare significa non cercare mai di cambiare l’altra persona.

Amare è sapere quando è il momento di lasciarla andare…..

di : Cinzia Caruso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *