Diego Galdino a Pozzallo e Catania per presentare il nuovo romanzo

Il “Nicholas Sparks italiano” sarà alla libreria Mondadori di Pozzallo il 7 settembre, e alla
Mondadori di Catania il giorno dopo, per incontrare i lettori
Lo chiamano “Il Nicholas Sparks italiano”. I suoi romanzi sono tradotti all’estero e presto da uno
di questi sarà tratto un film. Lui è Diego Galdino il famoso scrittore-barista romano che nella
serata di venerdì 7 settembre presso la libreria Mondadori di Pozzallo (Piazza delle
Rimembranze) presenterà “ L’ultimo caffè della sera” (Sperling&Kupfer) l’ultimo imperdibile
romanzo seguito del suo primo grande successo internazionale. Sabato 8 settembre alle 18.00
sarà alla Mondadori di Catania ( Piazza Roma).
Mentre il suo libro d’esordio “Il primo caffè del mattino” si prepara ad approdare al cinema,
Galdino torna in libreria con una storia bellissima. C’è tutta la sua Roma in questo libro. C’è l’aroma
dei caffè più fantasiosi, ci sono tutti (o quasi) i clienti amici del bar Tiberi che dopo “Il primo caffè
del mattino” sono diventati una sorta di famiglia anche per noi. E soprattutto c’è l’amore. L’amore
quello vero, che non ha bisogno di gesti eclatanti per sbocciare e crescere ma che necessita solo
della capacità di riconoscersi e la giusta dose di coraggio per lasciarsi andare. Il tutto raccontato
come solo Galdino sa fare, col suo stile sempre gentile e garbato che arriva dritto al cuore.
Questa la trama del romanzo:
Il primo caffè del mattino si conclude con una domanda a cui nessuno risponde. Una dichiarazione
d’amore bellissima, che purtroppo non è bastata al povero Massimo, proprietario di un piccolo bar
nel cuore di Trastevere, per convincere la ragazza francese di cui si è innamorato a restare a Roma
con lui. Sono passati due anni da allora e nella vita di Massimo sono cambiate molte cose, così
come nel bar Tiberi, dove però, tra addii e nuovi arrivi, l’atmosfera è rimasta quella di sempre,
allegra e impertinente. Poi, un giorno, come in un déjà vu, al bar piomba un’incantevole ragazza
dai grandi occhi blu. Si chiama Mina, viene da Verona e lavora in un noto negozio del centro. Tutto
questo, però, Massimo ancora non lo sa, sa solo che la giovane è alla ricerca del famoso bar dove
si prepara il caffè alla Nutella più buono del mondo. E a lui non resta che arrossire e annuire. Sarà
il primo di tanti caffè. E, tra una romantica passeggiata romana e l’altra, l’amicizia tra i due si
trasformerà presto in qualcosa di più. Ma, proprio quando le cose iniziano a funzionare, il passato
torna a bussare, prepotente, alla porta. Per Massimo si prevedono giorni difficili. E dovrà fare una
scelta. Una scelta di cuore, perché lui ne ha soltanto uno da donare. Diego Galdino (classe 1971)

vive a Roma e ogni mattina si alza alle cinque per aprire il suo bar in
centro dove tutti i giorni saluta i clienti con i caffè più fantasiosi della città. Con Sperling&Kupfer
ha pubblicato il suo romanzo d’esordio, Il primo caffè del mattino (di cui sono stati venduti anche i
diritti cinematografici), Mi arrivi come da un sogno , Vorrei che l’amore avesse i tuoi occhi e Ti
vedo per la prima volta. I suoi libri sono tradotti con successo in Germania, Austria, Svizzera,
Polonia, Bulgaria, Serbia, Spagna e Sudamerica. “L’ultimo caffè della sera” è stato appena
pubblicato in Bulgaria con grande entusiasmo delle lettrici e presto verrà pubblicato nei restanti
paesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *