LENTINI- CASA MUSEO DEGLI EROI APRE LE PORTE AGLI ALUNNI DEL 1° IST.COMPRENSIVO VITTORIO VENETO

In Onore dei Santi Martiri Alfio,Filadelfo e Cirino, le insegnanti del  1° Ist. Comprensivo Vittorio Veneto hanno accompagnato gli studenti della scuola elementare nel Tour  “sui Passi dei Santi” e  la visita alla “Casa Museo degli Eroi”, tour che rientra nel piano dell’offerta formativa .

La visita alla Casa Museo è stata per i ragazzi, una nuova affascinante esperienza che ha dato modo loro di poter visionare i reperti e  le dotazioni in uso   all’epoca.      Reperti che vanno dal periodo bellico della  I° G.M. alla II° G.M., oltre alle numerose divise da poco dismesse dai reparti dell’ Esercito, Marina, Aereonatica, cosi’ come le dotazioni di uso recente, che hanno dato modo di far capire  quale sia stata l’evoluzione tecnologica e professionale dei nostri reparti militari.

Ma non solo, la Casa museo ospita anche la Sezione del Nastro Azzurro, a cui aderiscono i decorati al Valor Militare, Fondata il 14 settembre 1968, il cui  1° Presidente e fondatore fu il nostro illustre concittadino  Cavaliere di Gran Croce M.O.V.M.  Dott. Luigi Briganti ( Fortunello).

Ad accogliere i ragazzi alla Casa Museo il Presidente dell’Ass. Naz. Carabinieri, Luogotenente Andrea  Chiarenza, che insieme al Luogotenente dell’Aereonautica Crastullo e Giuseppe Pisasale, decorato con Medaglia d’argento Al Valor Civile, che hanno spiegato ai ragazzi presenti l’utilizzo e la storia dei reperti presenti all’interno delle vetrine e l’evoluzione tecnica degli equipaggiamenti, non tralasciando i riferimenti storici, che sono stati un valore aggiunto al bagaglio culturale dei ragazzi, poiché gli stessi, hanno avuto modo di vedere dal vivo quanto descritto nei libri di storia. L’Avv. Gabriella Briganti figlia del Dott. Luigi Briganti, ha invece ricordato la fondazione della Sezione del Nastro Azzurro e l’importanza di tenere viva la memoria dei decorati, perché non si dimentichi chi con spirito di sacrificio  si è eroicamente immolato per la difesa della Patria  per poter avviare quel processo di democratizzazione delle Istituzioni. L’Avv. Briganti  ha poi raccontato alcuni aneddoti della vita del Dott. Luigi Briganti ( Fortunello)  da  civile, quando con la sua immensa generosità, aiutava chiunque avesse bisogno garantendo l’aiuto necessario e il sostentamento,tanto che questo suo modo amorevole e caritatevole porto’ a identificare il Dott. Briganti come il Medico dei poveri. A questo ricordo della figlia Gabriella noi aggiungiamo il nostro, quando il Dott. Briganti sempre col quel suo amorevole modo di fare ci accoglieva  quando si andava alla USL ( allora si chiamava cosi’), per la richiesta dell’analisi Wassermann, che era il preliminare  della visita per l’arruolamento alla leva che ci faceva già sentire quel senso di appartenenza  ad un’Istituzione ……  “ Voi siete la nuova generazione che servirà la Patria” …… queste le parole del Dott. Briganti che risuonano  ancora nella nostra memoria, proprio per quell’enfasi e quell’orgoglio di chi ha lottato per la propria Patria senza Se senza Mah, facendoci capire l’importanza del nostro contributo e del compito che andavamo a breve ad assolvere  durante la ferma dei famosi 365 giorni all’alba.

Un percorso storico culturale  quello di ieri ,per far si che il  ricordo di quanti caddero in battaglia nelle due guerre mondiali a difesa della Patria, trasmetta  ai ragazzi quei valori di Amor Patrio e senso di appartenenza che dopo l’abrogazione del Servizio di Leva sembrano man mano scemare.

 Al fine di promuovere tra gli studenti l’amore della cultura della memoria e dell’Amor di Patria  nel ricordo dei caduti in guerra, viene istituito il Premio Luigi Briganti medaglia d’oro della Resistenza e il Premio Brigadiere Filadelfo Aparo

È stato distribuito a insegnati e studenti il regolamento di partecipazione al Premio Letterario.

Ricordiamo che l’immobile  che ospita La Casa Museo degli Eroi, e la Sezione del Nastro Azzurro  e sta concessa in comodato d’uso gratuito dal Presidente pro tempore,per dare una mano a promuovere i principi fondamentali dell’Amor di Patrira e senso di Appartenenza.

 Cavaliere di Gran Croce M.O.V.M.  Dott. Luigi Briganti ( Fortunello)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *