LENTINI – CONTROLLO DEL TERRITORIO – LA POLIZIA DI STATO ARRESTA UN UOMO

Nell’ambito dell’operazione di Polizia denominata “Trinacria”, Agenti della Polizia di Stato, in servizio al Commissariato di P.S. di Lentini, insieme a personale della Guardia di Finanza e della capitaneria di Porto, ha eseguito uno straordinario servizio di controllo del territorio conseguendo i seguenti risultati.

Persone arrestate: 1 (Nella nottata, Agenti del Commissariato di Lentini, unitamente a personale della Guardia di Finanza e della Capitaneria di Porto, intervenivano nei pressi del quartiere Sacro Cuore di Augusta ove era stata segnalata un’aggressione nei confronti di un uomo e di una donna. Un individuo (classe 1991) senza fissa dimora, in palese stato di alterazione psicofisica, si presentava sotto casa dell’ex fidanzata al fine di estorcere del denaro. A seguito del diniego della donna, lo stesso andava ancor di più in escandescenza e danneggiava alcune auto ivi parcheggiate e dei cassonetti dei rifiuti urbani. Successivamente si scagliava contro il cognato della donna e lo colpiva con un fendente con un’arma da taglio, procurandogli una ferita lacero contusa al volto. Gli Agenti intervenuti utilizzando anche lo specifico dispositivo di prevenzione (spray al peperoncino) riuscivano a bloccarlo dopo che, questi, armato di mazza, aveva tentato di scagliarsi anche contro di loro. L’uomo è stato arrestato per estorsione, atti persecutori, tentato omicidio, danneggiamento e resistenza a P.U. In passato, l’aggressore era già stato protagonista di analoghi atti di violenza nei confronti di propri familiari ed è stato sottoposto a daspo urbano per aver causato problematiche alla circolazione dei treni.

Esercizi pubblici controllati: 2

Persone identificate: 47

Veicoli controllati: 4

In tale contesto è stato sanzionato, per la mancanza di copertura assicurativa e guida senza patente, con conseguente sequestro del motociclo, un noto pregiudicato di Lentini. Sono stati inoltre effettuati dei controlli a soggetti sottoposti agli arresti domiciliari, due di questi sono stati segnalati perché trovati in compagnia di altri pregiudicati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *